Egitto - Il museo egizio del Cairo


IL MUSEO EGIZIO DEL CAIRO

 

clicca per ingrandire
La dea Nut scolpita in un sarcofago.

 

  L'edificio del Museo Egizio si trova a nord-ovest della piazza Tahrir e contiene la più grande collezione di reperti della valle del Nilo dalle origini della civiltà egiziana al periodo greco e romano. Fu fondato dall'egittologo francese Auguste Mariette nel 1857 e non basta una giornata per visitarlo.
  Al piano terreno si comincia con i reperti predinastici e si trovano i reperti più grandi, fra questi la statua in arenaria di Amenofi III e della regina proveniente da Luxor, grandi sarcofagi fra cui un coperchio in granito del periodo di Ramesse II nella cui parte interna è raffigurata in rilievo la dea Nut (il cielo).
  La regina Hatshepsut è rappresentata con la barba a simboleggiare il suo potere e un'altra sua statua ha le forme di una sfinge a simboleggiare nel corpo la potenza del leone e nel volto la saggezza dell'uomo.
  Una testa di Nefertiti incompiuta proviene da Tell el-Amarnah, la capitale di Akhenaton e somiglia a quella del Museo di Berlino e una stele di calcare dipinto rappresenta la famiglia di Akhenaton: il faraone, Nefertiti e tre figli.
  Al secondo piano si trovano i reperti della tomba di Tutankhamon trovata intatta con tutti i tesori. Il catafalco del faraone è composto di 4 sarcofagi uno dentro l'altro e il più interno a forma di mummia è d'oro massiccio e contiene la mummia del faraone con la maschera d'oro.
  La costruzione dei sarcofagi fu eseguita tutta all'interno della tomba ed era incompleta a causa della morte improvvisa del faraone, forse assassinato.

 

CAIRO - MUSEO EGIZIO

A sinistra, Testa di Nefertiti, sposa di Akhenaton, incompiuta.
A destra, stele della famiglia di Akhenaton in calcare dipinto.
clicca per ingrandire clicca per ingrandire

 

  Un altro sarcofago conteneva i 4 vasi canopi in alabastro con le viscere estratte prima dell'imbalsamazione. Il sarcofago ha vicino la statua della dea scorpione Selket. La maschera d'oro massiccio di Tutankhamon, che copriva la testa della mummia, si trova nella stanza del tesoro in una teca e pesa 11 kg.

 

MUSEO EGIZIO - TOMBA DI TUTANKHAMON

A sinistra, la dea Selket davanti al sarcofago dei vasi canopi.
A destra, la maschera funeraria di Tutankhamon in oro massiccio.
clicca per ingrandire clicca per ingrandire

 

  Il corredo della tomba conteneva poi un gran numero di oggetti, letti funerari, barche sacre per il viaggio nel regno dei morti, vesti e ombrelloni, c'è anche una sedia sacerdotale e il trono del faraone.

MUSEO EGIZIO - TOMBA DI TUTANKHAMON

A sinistra, una Sedia sacerdotale.
A destra, il Trono di Tutankhamon.
clicca per ingrandire clicca per ingrandire

  Il nome dato da Akhenaton al figlio era Tutankhaton poi trasformato in Tutankhamon dopo la restaurazione dell'antica religione e il primo nome è rimasto impresso solo sul trono. Dalla tomba di Tutankhamon proviene anche il busto in calcare colorato di una principessa, forse la figlia del faraone. Una sezione del museo è dedicata poi ai sarcofagi trovati nell'area di el-Faiyum, che risalgono al periodo dal I al III secolo d.C.; le sembianze del defunto sono dipinte sul coperchio di legno del sarcofago e si nota la transizione dalle immagini della tradizione egiziana a quelle nello stile greco romano e bizantino.

MUSEO EGIZIO

A sinistra, il busto di una principessa dalla tomba di Tutankhamon, forse la figlia.
A destra, un sarcofago dipinto proveniente da el-Faiyum.
clicca per ingrandire clicca per ingrandire

Indice |Info | Stampa | Permalink