Libia - Cirenaica: il Sito di Apollonia




clicca per ingrandire  
Apollonia - Porto dei pescatori e antiche mura.

Apollonia fu costruita come porto di Cirene, 13 km a nord-est sul mare. Fu una delle città della Pentapolis e prosperò con Cirene; distrutta nella rivolta giudaica, fu ricostruita da Adriano ed ebbe vita più lunga di Cirene. Nel tardo impero, sotto Diocleziano, divenne capitale della Libya Superior perché più facilmente difendibile dalle scorrerie dei Berberi. I Bizantini ricostruirono le mura, le terme e le basiliche cristiane. C'era un porto commerciale, uno militare più esterno, e un faro. Nel corso dei secoli il porto è stato sommerso dal mare e ora ci sono una fila di scogli e un villaggio di pescatori. 
Le mura circondavano la città dai tre lati di terra con uno sviluppo di circa 800 m, prima ellenistiche e romane e poi bizantine, ma i resti che si vedono oggi sono di tarda età imperiale o bizantina. 
All'interno dell'area archeologica vi sono tre basiliche bizantine. La Basilica Occidentale è del VI secolo, ha l'ingresso a est e l'abside a ovest, ricavata da una torre della cinta muraria. La Basilica Centrale fu costruita nel V secolo e ristrutturata sotto Giustiniano, è a tre navate, divise da due file di colonne di cipollino con capitelli compositi e pulvino. 

APOLLONIA - LE BASILICHE

A sinistra, la Basilica Occidentale.
A destra, quella Centrale.

clicca per ingrandire clicca per ingrandire
clicca per ingrandire  
Basilica orientale.
clicca per ingrandire  
Basilica orientale - Battistero.

La Basilica Orientale è la più antica, ma sempre del V secolo. Fu costruita sopra un tempio di Apollo ed ha impiegato i materiali di spoglio migliori, ha tre navate e l'abside a est, fra questa e le navate c'è un transetto che al centro porta l'altare. Vi sono due livelli di mosaici e il più alto è del VI secolo, quando la basilica subì un rifacimento. Nell'ambiente a sinistra dell'abside si trovano un transetto e un battistero cruciforme a immersione. 
Un altro edificio interessante sono le Terme del periodo di Adriano, ricavate trasformando una grande residenza privata. Al centro è un grande peristilio con piscina circondato da colonne corinzie di arenaria.  
In posizione dominante sono i resti di una ricca residenza che si suppone fosse la sede del governatore bizantino (Dux), nel VI secolo. Del palazzo è rimasto solo il piano inferiore, ma vi sono resti di scale che conducevano al piano superiore, dove si trovavano gli ambienti privati. Il peristilio è circondato da portici ad archi; sul lato sud è stato trovato un piccolo luogo di culto che doveva essere la cappella palatina.  

 

APOLLONIA - TERME E PALAZZI

A sinistra, le Terme del periodo di Adriano. A destra, la Residenza del Governatore bizantino.

clicca per ingrandire clicca per ingrandire

 

All'estremità orientale del sito, e fuori della cinta muraria, si trova il teatro scavato in una pendenza naturale e rivolto verso il mare. La prima costruzione risale al II secolo a.C. e la cavea aveva solo 13 file, fu poi ingrandita sotto Adriano. 

APOLLONIA - TEATRO

clicca per ingrandire clicca per ingrandire

 

FINE LIBIA




Indice |Info | Stampa | Permalink